Genitorialità

La vita frenetica di oggi giorno ci chiama continuamente a dover modificare il nostro stile di vita e le nostre scelte quotidiane, per poter portare a termine i progetti prefissati.

Ad esempio può accadere che all’ingresso nella scuola materna, si richieda ad un bambino di sviluppare troppo in fretta un’ autonomia personale e sociale, un adattamento ed un rispetto rigoroso degli orari di ingresso a scuola, comportando un cambiamento dei ritmi del bambino, rispetto alle sue reali necessità.

Le reazioni possono essere le seguenti: capricci, rifiuto del cibo, sonno irrequieto, farsi la pipì addosso oppure accettare il cambiamento, scegliendo di diventare grandi.

Al contempo, anche i genitori possono sentirsi inadeguati nel loro ruolo di genitori, vivere una situazione di stress, entrare in confusione, non riuscendo più a capire cosa è giusto e cosa sbagliato.

Allora quali strategie mettere in atto? Come fare per gestire una situazione in cui si prova fatica, stanchezza e il desiderio che sia qualcun altro a risolvere la situazione?

Contattami per condividere insieme il percorso più adatto a te oppure per il tuo bambino.

Servizi Parent training, un percorso breve di gruppo o di coppia, per sostenere e riscoprire tre funzioni fondamentali della genitorialità:
– l’holding fisico e psichico.
– la capacità di mentalizzazione o funzione riflessiva, ossia “ la capacità dei genitori di considerare il figlio come una persona separata, con mente e sentimenti propri e di interpretare i suoi comportamenti come tentativi di comunicare questi sentimenti (Fonagy et al., 1991 b, 1997).
– il rispecchiamento delle esperienze emotive, che permette al bambino di conoscere e regolare le proprie emozioni.

Questo tipo di percorso è rivolto anche alle famiglie che hanno un bambino/adolescente con le seguenti difficoltà:
– deficit intellettivo.
– disturbi d’ansia (ansia da separazione, disturbo ossessivo‐compulsivo, attacchi di panico, disturbi d’ansia generalizzata, fobia sociale).
– ADHD (disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività).
– disturbi della condotta (problemi di comportamento).
– disturbo alimentare.

Interventi psicoeducativi domiciliari

  • Per poter modificare alcuni comportamenti e atteggiamenti che si verificano in ambito domestico gli incontri si svolgono a domicilio. L’osservazione e la durata dell’intervento è progettato per rispondere alle difficoltà quotidiane che i genitori incontrano e favorire nuove strategie efficaci.

Supporto psicologico alle coppie

  • Dinanzi all’educazione dei figli spesso i genitori presentano opinioni diverse e se non trovano un unico stile educativo, inviano messaggi contradditori ai figli e vivono un conflitto che spesso li porta a prendere in considerazione l’idea di separarsi. Obiettivo degli incontri è ritrovare una buona comunicazione assertiva, una capacità di gestire il conflitto e prendere una decisione, non spinti da emozioni come rabbia, stanchezza oppure voglia di libertà che, nel futuro, potrebbe portare ad un pentimento ed un vissuto di senso di colpa.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH